Parola del mese

Apri una porticina nel tuo cuore!

Dicembre 2010

In mezzo all’Avvento ed al periodo di Natale sento spesso dire:  „Non posso ancora credere che fra poco sarà Natale. Non si ha ancora lo spirito natalizio.“ Ciò dipende molto dal fatto che ogni giorno si fa il proprio lavoro e non si riesce a cambiare le idee. Per fortuna che l’Avvento precede la festa di Natale, poiché molte usanze d’Avvento introducono alla festa vera e propria. Chi vive l’Avvento coscientemente, trova lo spirito natalizio. Allora ci si rallegra per la festa di Natale, la festa della nascita di Gesù Cristo.

Ovunque vi sono calendari d’Avvento: ogni giorno si può aprire una porticina e si trova una sorpresa. Quando l’ultima porticina è aperta, allora è Natale. Questa usanza nell’Avvento porta alla festa vera e propria di Natale. La corona d’Avvento è anche molto conosciuta: si accende una candela dopo l’altra nelle quattro domeniche d’Avvento e quando tutte le candele sono accese si sa che è Natale!

Ora trasferisco questo nello spirituale: anche nella nostra vita ci sono giorni dove pensiamo „al momento non posso collegarmi con la rivenuta di Gesù Cristo.“ Vi è il sentimento che questo giorno sia molto lontano. Qui bisogna allora curare queste usanze d’Avvento e occuparsi di alcune cose per poi rafforzare la gioia. Bisogna fare qualche cosa come in riguardo al calendario o alla corona d’Avvento.

Taluni lasciano chiuse delle porticine. Apriamo una volta una porticina nel cuore, magari non si era così propensi o non si era pronti; apriamo la porticina del sacrificio e del servire nel nostro cuore! La vita di preghiera potrebbe essere talvolta più intensa, apri allora la porticina della preghiera! Ciò da nuova gioia per la festa natalizia e a quello che aspettiamo: la rivenuta di Gesù Cristo. Magari manca anche la fiducia nel Signore o nei suoi inviati: apri allora la porticina del tuo cuore e lascia entrare la fiducia.

Allo stesso modo con la corona d‘Avvento. Accendi una candela. È possibile che qualcuno nei nostri dintorni aspetta un segno di gioia. Per promuovere la pace accendi una candela della gioia e della pace! Un agire del genere ci porta alla festa natalizia e aumenta l’aspettativa della rivenuta del Signore. Non rimaniamo fermi ad aspettare, ma agiamo. È il nostro Avvento. Più operiamo, più la gioia sarà grande e più cresce l’aspettativa. Allora vi è il desiderio nel nostro cuore: „Signore, vieni presto!“

(Da un servizio divino del sommoapostolo)

Parola del mese

Con piena potenza

(Novembre 2019) Lo Spirito Santo agisce con forza, questo a suo tempo, come oggi e pure domani. Lo Spirito Santo... [leggi]