Parola del mese

Credo neo-apostolico e catechismo

Agosto 2010

In quasi tutte le comunità religiose vi è un credo religioso, il quale, da una parte esprime la comunione che risulta dalla fede e dall’altra, riunisce i punti essenziali della dottrina con l’obbligo di applicarli e cita i contenuti centrali della fede.

Nella stessa maniera, la nostra Chiesa ha formulato da oltre 100 anni una confessione della fede. Questa confessione ha subìto molteplici revisioni, l’ultima nel 1992.

Ora, nella nostra Chiesa, alcuni contenuti dottrinali hanno cambiato; vorrei semplicemente rammentare la comprensione del battesimo. Per questo mi è sembrato necessario incaricare un gruppo di progetto per rielaborare gli articoli della fede. All’occasione, si è avverato che una migliore precisazione dei dieci articoli di fede era necessaria. I contenuti sono stati verificati coscientemente  e, al caso, sono stati adattati.

La struttura di base degli articoli è rimasta immutata. I primi tre articoli corrispondono praticamente all’”Apostolicum”, il quale riscontra un’alta considerazione all’interno delle Chiese cristiane. Nel quarto articolo si mete maggiormente al centro Gesù che governa la sua Chiesa. Ogni cosa è da vedere attraverso lui, anche il mandato degli apostoli. Il quinto articolo precisa la nostra concezione  di fede riguardo ai ministeri supplementari. Gli articoli sei fino a otto trattano i Sacramenti; in particolare il sesto articolo che presenta una nuova interpretazione del Santo Battesimo d’acqua. Nel nono articolo si manifesta maggiormente la speranza nel futuro. Il decimo articolo rimane invariato.

Gli articoli di fede ci offrono sicurezza; essi rivelano contenuti di fede in maniera succinta; per questo non tutti gli aspetti dell’insegnamento possono essere descritti minuziosamente. In particolare, gli articoli non prendono posizione sui rapporti con altri credi cristiani. Però ho spesso menzionato un principio, e lo ripeto qui ancora una volta: dio agisce sempre sovranamente! Non possiamo escludere che Dio agisce oltre le regole che riconosciamo di caso in caso. Delle pubblicazioni supplementari daranno delle spiegazioni più precise della nostra posizione.  

D’altra parte, il credo sarà presentato in maniera approfondito in un libro che descrive in dettaglio le affermazioni dottrinali della nostra Chiesa. Questa nuova opera, che sarà terminata nel 2012, è destinata principalmente ai nostri fratelli e alle nostre sorelle; sarà però anche a disposizione come base della comprensione del credo neo-apostolico per persone e istituzioni interessate.

Dopo mature riflessioni, gli apostoli di distretto, gli autori ed io, siamo venuti alla conclusione che quest’opera sarà intitolata „Catechismo della Chiesa Neo-Apostolica“. La nozione appare magari strana per alcuni, ma si tratta qui di un’opera che presenta l’insegnamento della fede in dettaglio. Generalmente un’opera del genere viene intitolata „Catechismo“. Fino ad ora, era a disposizione il libretto „Domande e risposte“, il quale sarà sostituito nel 2012 dal nuovo „Catechismo della Chiesa Neo-Apostolica “.

Wilhelm Leber

Parola del mese

Una questione di movimento

(Settembre 2019) Chi prega vorrebbe mettere in moto qualche cosa. Quando abbiamo una preoccupazione e la portiamo in... [leggi]