Dichiarazioni ufficiali

Edy Isnugroho è il nuovo aiutante d’apostolo di distretto per l’Asia sudorientale

(23.05.2017) Zurigo/Depok. L’area d’attività d’apostolo di distretto dell’Asia sudorientale ha un nuovo aiutante d’apostolo di distretto: l’apostolo Edy Isnugroho. Domenica 21 maggio 2017, la guida internazionale della Chiesa, il sommoapostolo Jean-Luc Schneider, ha incaricato il 54enne quale aiutante dell’apostolo di distretto Urs Hebeisen. [leggi]

I servizi divini a S. Silvestro e Capodanno cambiano in Europa

(04.04.2017) Zurigo. Dal 2011 vale l’attuale disposizione dei servizi divini a S. Silvestro e Capodanno. Gli apostoli di distretto europei hanno deciso di rivedere tale materia per l’ambito europeo. In futuro, l’ultimo servizio divino dell’anno e il primo dell’anno nuovo saranno celebrati di domenica. [leggi]

Servizio divino di Pentecoste: „Dar fiducia alla forza dello Spirito Santo“

(28.05.2015) Zurigo/Lusaka. È stato il punto culminante della tradizionale festa di Pentecoste della Chiesa Neo-Apostolica: il servizio divino centrale con la guida della Chiesa, il sommoapostolo Jean-Luc Schneider. Il suo messaggio fondamentale: „Diamo fiducia alla forza dello Spirito Santo.“ [leggi]

Nuovi obiettivi per l’Africa

(28.05.2015) Zurigo/Lusaka. La festa di Pentecoste 2015 della Chiesa Neo-Apostolica in Zambia è iniziata ufficialmente con una riunione alla quale hanno partecipato quasi tutti gli apostoli africani. Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider ha formulato nuovi obiettivi per lo sviluppo della Chiesa su questo continente. [leggi]

Messe a riposo e consacrazioni nell’Africa orientale

(24.04.2015) Zurigo. „Il programma di viaggio durante il mio soggiorno in Tanzania era ben pieno“, dice il sommoapostolo Jean-Luc Schneider. Effettivamente, egli ha compiuto numerose stazioni. Giovedì 16 aprile ha visitato un concerto a Dar-es-Salaam con i suoi accompagnatori. Venerdì il primo servizio divino a Mbeya, una città al sud del Paese. [leggi]

Il catechismo della Chiesa Neo-Apostolica in domande e risposte

(16.03.2015) Zurigo. Il catechismo della Chiesa Neo-Apostolica (CCN), edito nel dicembre 2012, uscirà il 1 settembre 2015 in una variante didattica, con la quale si potrà insegnare ad ogni livello in forma di domande e risposte. [leggi]

La Chiesa regionale Neo-Apostolica in Angola riceve un aiutante d’apostolo di distretto

(22.01.2015) Zurigo. In Angola, il grande paese nell’Africa sud occidentale, il sommoapostolo Jean-Luc Schneider incaricherà un aiutante d’apostolo di distretto in febbraio. In questo modo la Chiesa Neo-Apostolica, a motivo della sua continua crescita in Angola, rafforza la cura spirituale. L‘apostolo João Uanuque Misselo (49) è previsto per questo incarico supplementare. [leggi]

Il gruppo di coordinazione con nuovi membri

(03.12.2014) Zurigo. Il gruppo di coordinazione (GC) della Chiesa Neo-Apostolica ha ricevuto rinforzi. L’apostolo di distretto Rüdiger Krause (CNA Germania del nord) e l’apostolo di distretto Rainer Storck (CNA Renania del nord e Westfalia) si sono aggiunti a questo importante gruppo. L’apostolo di distretto a r. Armin Brinkmann (Renania del nord e Westfalia) e l’apostolo di distretto Michael Ehrich (CNA Germania del sud) sono dimissionari. [leggi]

Dichiarazione di riconciliazione

(29.11.2014) Zurigo/Dusseldorf. „La Comunità Apostolica e la Chiesa Neo-Apostolica desiderano chiarire il loro rapporto e andare verso il futuro riconciliati e nel reciproco rispetto“ questa la prima frase della „Dichiarazione di riconciliazione”. Questo documento storico è stato firmato da rappresentanti delle due Chiese sabato 29 novembre 2014 nell’ambito di un’ora di festa nell’edificio della Comunità Apostolica a Düsseldorf (Germania). [leggi]

Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider: »Il pensiero della riconciliazione sta al centro«

(31.10.2014) Zurigo. Come annunciato, alla fine di novembre sarà firmata la dichiarazione di riconciliazione tra la Comunità Apostolica (Apostolische Gemeinschaft) e la Chiesa Neo-Apostolica. È un evento storico per le due Chiese, dopo quasi 60 anni dalla separazione. Abbiamo chiesto le ragioni alla guida internazionale della Chiesa, il sommoapostolo Jean-Luc Schneider. [leggi]