Struttura e incarichi

Dal giorno di Pentecoste 2013, alla guida della Chiesa Neo-Apostolica è Jean-Luc Schneider. Quale sommoapostolo, egli dirige la Chiesa nella sua sede centrale di Zurigo. Jean-Luc Schneider è di nazionalità francese.

Apostoli di distretto conducono Chiese regionali

I collaboratori più stretti del sommoapostolo sono gli apostoli di distretto. Essi conducono le rispettive Chiese regionali. Al loro fianco sono posti altri apostoli. Assieme al sommoapostolo, si occupano dell'unità nell'insegnamento della fede e nella cura delle anime sul mondo intero.

Conferenze internazionali rafforzano l'unione

Il sommoapostolo e gli apostoli di distretto si incontrano regolarmente per esaminare le incombenze della Chiesa aventi carattere internazionale. Ogni tre anni ha luogo l'assemblea plenaria internazionale di tutti gli apostoli.

Ulteriori ministeri ecclesiastici sostengono l'apostolo

Per assolvere i compiti regionali, gli apostoli sono coadiuvati da vescovi, anziani ed evangelisti di distretto. Il fulcro della vita della Chiesa è la comunità. Per la loro conduzione, l'apostolo incarica pastori, evangelisti o sacerdoti. Questi conducenti di comunità sono a loro volta coadiuvati da altri sacerdoti e diaconi.

In tutto il mondo nove milioni di membri

La Chiesa Neo-Apostolica è rappresentata in quasi tutte le nazioni del mondo. Ne fanno parte nove milioni di persone di ogni fascia d'età e ceto sociale.

La fede neo-apostolica nella vita quotidiana

Il comportamento dei cristiani neo-apostolici è caratterizzato dal desiderio di condurre una vita nel senso divino. Questo significa incontrare ogni persona e ogni altra opinione religiosa con rispetto.

Compito della Chiesa

La Chiesa Neo-Apostolica si considera la Chiesa di Cristo, nello stesso modo come lo furono le comunità apostoliche ai tempi dei primi apostoli. La Sacra Scrittura e la parola attuale procedente dallo Spirito Santo formano nel loro insieme la base dell’insegnamento, il quale ha come meta di divulgare il piano divino di redenzione e di preparare le anime dei fedeli al momento in cui Cristo ritornerà secondo la sua promessa.

La Chiesa Neo-Apostolica considera suo il compito di annunciare a tutti gli uomini la parola e i comandamenti di Dio, di somministrare i sacramenti “Santo Battesimo d’acqua”, “Santo Suggello” e “Santa Cena” e di eseguire atti di benedizione. Essa si prende cura dei suoi membri e promuove la vita di fede neo-apostolica in base alla sua professione di fede. Questo avviene segnatamente sotto forma di servizi divini regolari, di una cura delle anime coscienziosa e di un’attività umanitaria sorretta dallo spirito dell’amore per il prossimo.